Info generali

  • 04/11/2020 - 31/12/2020

In breve

Infogiovani (Ufficio del sostegno a enti e attività per le famiglie e i giovani del Dipartimento della sanità e della socialità) e Cemea (Centri d’esercitazione ai metodi dell’educazione attiva) hanno pubblicato la quarta edizione dell’opuscolo “La responsabilità giuridica, civile contrattuale e penale degli adulti che lavorano con i minori al di fuori del contesto familiare” . 

Quali sono le responsabilità di chi lavora con i minori? Cosa devono sapere i monitori impegnati in una colonia o in un campo di vacanza? A cosa prestare attenzione quando si lavora in un asilo nido? Come deve comportarsi un animatore di un centro giovanile o di un educatore di un centro extrascolastico? E chi lavora come educatore specializzato? Cosa prevede la legge quando un docente parte con i propri allievi per un campo? Quali sono le responsabilità di un volontario che svolge attività di animazione o educazione?

Lo scopo dell’opuscolo è di rispondere agli interrogativi legati all’accudimento di bambini e giovani da parte di adulti che svolgono attività con i minori al di fuori del contesto familiare, sia a titolo professionale sia di volontariato. Poiché il lavoro con bambini e giovani in ambito extrascolastico e extrafamiliare non è soggetto a disposizioni legali specifiche, l’opuscolo è uno strumento privilegiato per tutti coloro che vogliono avere un panorama tanto sintetico quanto completo del quadro giuridico svizzero a livello civile, penale e contrattuale nell’ambito di attività d’animazione e educazione.

L’edizione 2020, oltre a rendere conto dell’evoluzione del quadro giuridico in vigore e delle questioni emergenti con le quali sono confrontate le nuove generazioni, si presenta in un nuovo formato e con una rinnovata veste grafica. Tra le novità segnaliamo i capitoli dedicati all’accoglienza di una persona adulta con disabilità, la protezione dei dati e delle immagini, il cyberbullismo, la pornografia, l’igiene alimentare nonché la responsabilità giuridica degli organizzatori chiamati a gestire le proprie attività durante epidemie o pandemie.